BUX sta facendo crowdfunding! Non perdere l’occasione di investire. Clicca qui per maggiori dettagli.🚀

9-13 maggio | Videogiochi e Disney: chi animerà la borsa questa settimana?

Tra indici americani in forte tensione e nuovi dati sull’inflazione nell’eurozona, a maggio i mercati azionari dovrebbero vivere un mese turbolento. Ma non c’è da preoccuparsi, perché questo creerà anche delle opportunità! E se hai bisogno di intrattenimento, ce n’è anche di utile per dare una spinta al tuo portafoglio, tra le nostre azioni di punta da seguire nei prossimi giorni.

EA e Ubisoft… facciamo una partita?

Tutti alle consolle! Il settore videogiochi è sotto i riflettori questa settimana con la pubblicazione dei risultati trimestrali di due dei suoi principali protagonisti.

Prima di approfondire i dettagli sulle cifre, diciamo che questo settore potrebbe essere considerato uno dei principali beneficiari della pandemia, durante la quale ha registrato una crescita del 23%. Anche se a Bloomberg sostengono che la crescita quest’anno e in futuro non sarà altrettanto folgorante, la società di ricerca Newzoo prevede che i ricavi raggiungeranno i 219 miliardi di dollari entro il 2024. Inoltre, il settore è ora lanciato verso il mercato NFT, che offre nuove opportunità…

Martedì 10 maggio, il gruppo americano Electronic Arts presenterà i risultati delle vendite trimestrali dei propri videogiochi. Gli analisti si attendono che saranno attorno agli 1,49 miliardi di dollari, con un aumento del 18,8 % rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Anche le prospettive future sono positive per il gruppo, che ora punta sulle microtransazioni di criptovaluta per aumentare gli acquisti in-app dei suoi giochi. 

Il giorno successivo, mercoledì 11 maggio, il gigante francese dei videogiochi Ubisoft pubblicherà i risultati del suo primo trimestre, che si è concluso a marzo. Gli analisti prevedono ricavi per 2,18 miliardi di euro, in lieve calo rispetto all’anno precedente. Inoltre ricordiamoci anche che diversi investitori sono molto interessati all’acquisizione del gruppo. E come il suo concorrente Activision Blizzard, acquisito da Microsoft lo scorso gennaio, Ubisoft non sarebbe contraria a questo tipo di operazione, che potrebbe aumentare ulteriormente la sua crescita in futuro.

La sfida dello streaming avrà un impatto sui numeri della Disney?

Dopo i risultati deludenti di Netflix, che ha registrato il primo calo del numero di abbonati in 10 anni, ora tutti gli occhi sono puntati su Walt Disney. Effettivamente, la piattaforma di streaming Disney+ aveva consentito al gruppo di attraversare la crisi sanitaria, che aveva fermato la produzione cinematografica e chiuso i parchi divertimento. Ma con la forte concorrenza nel mondo dello streaming, anche la Disney sta faticando e il titolo è sceso del 43 rispetto al suo massimo storico.

D’altra parte, contrariamente a Netflix, la crescita degli abbonati al servizio di Disney continua ad aumentare, il che fa ben sperare. Parallelamente, crescono anche le presenze nei parchi divertimento: la spesa nei parchi era già aumentata del 40% lo scorso trimestre (rispetto all’anno prima). Infine, è prevista per questo trimestre una forte crescita dell’utile per azione (il cosiddetto EPS) del gruppo: Disney dovrebbe registrare un EPS di 1,20 dollari, che significherebbe un aumento del +51,9% su base annua. Il ritrovo è mercoledì 11 maggio per scoprire le cifre definitive!

Calendario economico e dei risultati trimestrali

Lunedì – Bilancia commerciale in Francia (marzo). Discorso della Federal Reserve statunitense all’International Monetary Fund Panel. Risultati trimestrali di BioNTech, Infineon, Palantir, PostNL, Lemonade e Trigano.

Martedì – Tasso d’inflazione nei Paesi Bassi (aprile). Produzione industriale in Italia e Belgio (marzo). Indice ZEW del sentimento economico nell’eurozona (maggio). Risultati trimestrali di Bayer ed Electronic Arts.

Mercoledì – Tasi d’inflazione in Germania e negli Stati Uniti (aprile). Risultati trimestrali di Walt Disney, Ahold Delhaize, Continental e Ubisoft

Giovedì – Rapporto dell’AIE sul mercato petrolifero in Francia. Tasso d’inflazione in Irlanda (aprile). Dati settimanali sulla disoccupazione negli Stati Uniti. Risultati trimestrali di Allianz, Merck, RWE, Veolia, Bouygues e Siemens

Venerdì – Tasso d’inflazione in Francia e Spagna (aprile). Produzione industriale nell’eurozona (marzo). Risultati trimestrali di Deutsche Telekom ed Exor

A prestissimo per il prossimo aggiornamento con la nostra agenda della borsa e, nel frattempo, buona settimana sui mercati!

Questa Agenda della settimana di BUX è stata scritta da Clémentine Pougnet.

Tutte le opinioni e le analisi espresse in questo articolo non devono essere considerate come consigli di investimento personali e ogni investitore dovrebbe prendere le proprie decisioni individuali o chiedere una consulenza indipendente. Questo articolo non è stato redatto in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca sugli investimenti ed è considerato una comunicazione di marketing.

Caricamento in corso