Unisciti a più di 1100 investitori nel crowdfunding di BUX. La fase pubblica è ora attiva!🚀

ETF obbligazionari

19 ETF

  • Emerging Markets Bond ETF (iShares)
  • EUR Corporate Bonds ETF (Lyxor)
  • EUR Government Bonds ETF (VanEck)
  • Euro Aggregate Bond ETF (iShares)
  • Euro Aggregate Bond ETF (SPDR)
  • Euro Corporate Bond 0-3yr ETF (SPDR)
  • Euro Corporate Bond 1-5yr ETF (iShares)
  • Euro Corporate Bond ESG 0-3yr ETF (iShares)
  • Euro Corporate Bond ESG ETF (iShares)
  • Euro Corporate Bond ex-Financials ETF (iShares)
  • Euro High Yield Corporate Bond ETF (iShares)
  • Euro Highest Rated Macro-Weighted Government Bonds (Lyxor)
  • Eurozone Government Bond 1-3yrs ETF (Xtrackers)
  • Global Corporate Bond ETF (iShares)
  • High Yield Corporate Bond ETF (iShares)
  • Italy Government Bond ETF (iShares)
  • US Bonds (1-3Y) ETF (Lyxor)
  • USD Treasury Bond 1-3yr ETF (iShares)
  • US Government Bonds (3-7Y) ETF (Lyxor)
Investimenti tematici

ETF obbligazionari: il silenzioso potere di un portafoglio stabile

Investire in ETF obbligazionari. Può sembrare un’affermazione tecnica e noiosa, ma le obbligazioni sono uno strumento importante per chi investe in un’ottica di lungo termine. Obbligazioni e azioni sono diverse tra di loro, ma è proprio questa loro differenza che gli permette di completarsi a vicenda. Per permetterti di creare un portafoglio veramente completo, in questo articolo ti presentiamo un elenco di ETF obbligazionari in cui puoi investire con BUX Zero.

Gli ETF obbligazionari sono il più peculiare tra i temi da noi proposti, ma meritano nondimeno un posto nella nostra collezione. Le obbligazioni sono infatti un investimento utile per mitigare alcuni dei rischi che si corrono quando si detengono azioni del proprio portafoglio. Vale quindi la pena approfondire il tema.

In questo articolo imparerai cosa sono le obbligazioni, che differenza c’è tra azioni e obbligazioni, e quali sono i rischi e i vantaggi degli ETF obbligazionari. Scoprirai inoltre perché investire in ETF obbligazionari può semplificare la vita. Infine, vedremo anche gli ETF obbligazionari che puoi includere nel tuo piano di accumulo di BUX.

Che cosa sono le un’obbligazioni?

Le obbligazioni non sono che prestiti che vengono eseguiti a favore di società, governi o altre organizzazioni. L’obbligazione è lo strumento di debito che fissa le condizioni di tale prestito. Come ricompensa per il rischio assunto nel prestare il proprio denaro, l’investitore riceve interessi dalla parte debitrice, la quale è tenuta a versarli a scadenze fisse (ad esempio, ogni anno). Al termine della durata del prestito, l’investitore ottiene la restituzione dell’importo versato. Non è più difficile di così.

Tuttavia, sebbene si stratti di strumenti d’investimento a bassa volatilità, anche le obbligazioni, oltre alle azioni, presentano dei rischi.

Quali sono i rischi legati alle obbligazioni?

Il rischio più grande che si corre quando si investe in obbligazioni è la mancata restituzione del capitale prestato. Questo può accadere se la società o il governo a cui hai prestato i soldi diventa insolvente.

Un altro rischio è quello che si presenta quando la società o il paese a cui hai prestato i soldi si trova in difficoltà tali da non poter pagare gli interessi. In questo caso, in virtù delle forze che regolano domanda e offerta di mercato, il prezzo dell’obbligazione può diminuire considerevolmente, col la conseguenza che, se decidessi di vendere il titolo, potresti riportare una perdita.

Ma se così stanno le cose, allora perché le obbligazioni sono considerate relativamente sicure? La ragione è che stati e aziende non falliscono così frequentemente. Inoltre, se un’azienda rischia il fallimento, gli obbligazionisti hanno diritto di prevalenza sugli azionisti, vale a dire che nel corso di una procedura concorsuale, le pretese dei creditori (a differenza di quelle degli azionisti, i quali sono a tutti gli effetti soci dell’azienda) sono le prime a essere soddisfatte.

Le obbligazioni e lo stato dei tassi d’interesse

Quando si investe in obbligazioni, si corrono i rischi derivanti dal cambio dei tassi d’interesse. I tassi di interesse e i prezzi delle obbligazioni sono interconnessi. Se i tassi aumentano, le obbligazioni perdono di valore, poiché i nuovi prestiti fruttano più interessi e diventano più interessanti. Questo, a sua volta, deprime il prezzo delle obbligazioni precedentemente emesse. Ma funziona anche al contrario. Quando le banche centrali tagliano i tassi d’interesse, i prezzi delle obbligazioni possono risalire.

Storicamente, negli ultimi anni i tassi d’interesse sono stati sempre vicino ai minimi storici. Tuttavia, da quest’anno la tendenza si è invertita. Nel 2022, i tassi di interesse sono aumentati notevolmente e continuano ad aumentare. Il che è una buona notizia per chi intende investire in obbligazioni, poiché il rendimento che ne deriva è superiore a quello che si poteva avere anni fa.

Investire in ETF obbligazionari: è una buona idea?

Gli investitori esperti puntano spesso a diversificare creando una combinazione di obbligazioni e azioni all’interno di un unico portafoglio. Prese assieme, obbligazioni e azioni possono aiutarti a diversificare i tuoi investimenti, posto che tra di loro hanno una correlazione quasi negativa, il che significa che quando le azioni salgono, le obbligazioni scendono e viceversa.

Se ti interessano titoli ad alto rischio, vale a dire quelli che promettono rendimenti elevati, le obbligazioni possono contribuire a ridurre i rischi che derivano da tali titoli, oltre che a offrire maggiore stabilità al tuo portafoglio.

Pertanto, come investitore a lungo termine, puoi valutare l’idea di combinare obbligazioni e azioni all’interno dello stesso portafoglio. In questo modo, puoi ridurre le fluttuazioni di prezzo e ottenere un prezzo più stabile nel lungo periodo. Per ottenere questo risultato, puoi iniziare con gli ETF obbligazionari.

Come scegliere l’ETF obbligazionario giusto?

La scelta dell’ETF obbligazionario più adatto al tuo profilo di investitore dipende in buona parte dal rischio che intendi assumere. Questo vale per tutti gli investimenti e quindi anche per gli ETF obbligazionari.

Quando si esaminano gli ETF obbligazionari, si può innanzitutto verificare se l’ETF investe in obbligazioni societarie o governative. I titoli di Stato sono generalmente meno rischiosi delle obbligazioni societarie, ma questi tipi di obbligazioni hanno anche tassi di interesse più bassi rispetto alle loro controparti.

Per farsi un’idea di quello che fa al caso proprio, si può guardare al rating assegnato dalle agenzie di rating, il quale va da AAA a C o D.

Teoricamente, un’obbligazione con rating AAA presenta un basso rischio che il Paese o la società si trovi nella condizione di non poter pagare gli interessi e restituire il capitale versato. Con i rating più bassi, C o D, il rischio di insolvenza cresce. Le obbligazioni a basso rating sono le cosiddette obbligazioni ad alto rendimento, ma spesso note anche come obbligazioni spazzatura. D’altra parte, più alto è il rischio, maggiore è l’interesse (high yield) che si può ottenere.

Se ti interessa solo la sicurezza, le obbligazioni con il rating più alto sono probabilmente adatte al tuo profilo. Ma in genere non bisogna nemmeno aspettarsi rendimenti elevati. Se vuoi bilanciare le cose, puoi optare per ETF obbligazionari con rating diversi.

Anche la scadenza delle obbligazioni è un fattore determinante. Le obbligazioni a breve termine tendono a essere meno rischiose di quelle a più lungo termine. Questo perché è meno probabile che i tassi di interesse di mercato aumentino in quel periodo. Pertanto, è bene creare un portafoglio contenente obbligazioni che non reagiscono tutte allo stesso modo all’andamento economico.

Infine, c’è il paese di emissione. Quando si tratta di azioni, per diversificare su tutti i fronti occorre scegliere azioni di società che hanno il loro core business in regioni differenti. Per le obbligazioni la situazione è leggermente diversa. Anche le obbligazioni sono soggette al rischio di cambio (se il prestito è emesso in una valuta diversa dall’euro). Per eludere questo problema, si può investire in ETF con obbligazioni emesse in euro.

E per quanto riguarda il prezzo delle obbligazioni?

Quando si investe in obbligazioni attraverso gli ETF, come nel caso di BUX, si investe automaticamente in molte obbligazioni diverse. Il valore di queste obbligazioni può variare nel tempo. Ed è qui che le cose si complicano un po’. La domanda e l’offerta di mercato, il livello dei tassi d’interesse e le politiche delle banche centrali influenzano notevolmente il prezzo delle obbligazioni.

Quando cambiano, questi elementi hanno un impatto sul prezzo delle azioni, anche se non tanto importante quanto quello che hanno sulle azioni. In altre parole, a parità di condizioni, le obbligazioni sono meno volatili delle azioni. La volatilità di un portafoglio obbligazionario ampiamente diversificato è storicamente circa quattro volte inferiore a quella di un portafoglio azionario.

Ciò detto, bisogna sottolineare che se da un lato è vero che chi detiene obbligazioni può contare sul fatto che alla fine riceverà interessi e capitale, dall’altro è anche vero che il prezzo delle obbligazioni non rimane costante nel tempo. Pertanto, chi detiene obbligazioni deve considerare che se per qualsiasi ragione volesse vendere il suo titolo prima della scadenza, il prezzo di mercato potrebbe essere diverso (superiore o inferiore) da quello che ha pagato quando l’ha acquistato.

ETF obbligazionari su BUX Zero

Su BUX Zero trovi 18 ETF obbligazionari che puoi inserire direttamente nei tuoi piani di accumulo. Te ne presentiamo cinque per farti conoscere i diversi tipi di ETF obbligazionari esistenti.

  • Emerging Markets Bond ETF (iShares) IE00BYXYYK40
  • EUR Corporate Bonds ETF (Lyxor) LU1829219127
  • EUR Government Bonds ETF (VanEck) NL0009690254
  • Euro Aggregate Bond ETF (iShares) IE00B3DKXQ41
  • Euro Aggregate Bond ETF (SPDR) IE00B41RYL63
  • Euro Corporate Bond 0-3yr ETF (SPDR) IE00BC7GZW19
  • Euro Corporate Bond 1-5yr ETF (iShares) IE00B4L60045
  • Euro Corporate Bond ESG 0-3yr ETF (iShares) IE00BYZTVV78
  • Euro Corporate Bond ESG ETF (iShares) IE00BYZTVT56
  • Euro Corporate Bond ex-Financials ETF (iShares) IE00B4L5ZG21
  • Euro High Yield Corporate Bond ETF (iShares) IE00B66F4759
  • Euro Highest Rated Macro-Weighted Government Bonds (Lyxor)   LU1287023342
  • Eurozone Government Bond 1-3yrs ETF (Xtrackers) LU0925589839
  • Global Corporate Bond ETF (iShares) IE00B7J7TB45
  • High Yield Corporate Bond ETF (iShares) IE00B4PY7Y77
  • Italy Government Bond ETF (iShares) IE00B7LW6Y90
  • US Bonds (1-3Y) ETF (Lyxor) LU1407887162
  • US Government Bonds (3-7Y) ETF (Lyxor) LU1407888996 
  • USD Treasury Bond 1-3yr ETF (iShares) IE00BDFK1573

iShares USD High Yield Corporate Bond UCITS ETF 

Questo ETF consente di investire in un’ampia gamma di obbligazioni societarie ad alto rendimento di tutto il mondo. L’ETF tiene traccia dell’indice Markit iBoxx USD Liquid High Yield Capped, che comprende 1296 obbligazioni societarie con rendimenti storicamente elevati. Tutte le obbligazioni di questo indice sono denominate in dollari. 

L’indice comprende società importanti come T-Mobile, Occidental Petroleum, Ford Motor Credit Company e Sprint Corp. L’ETF è gestito da BlackRock e nel secondo trimestre del 2022 aveva un patrimonio di circa 6,5 miliardi di dollari.

iShares J.P. Morgan USD Emerging Markets Bond ETF

Questo ETF consente di investire in oltre 590 obbligazioni emesse da governi o imprese statali dei mercati emergenti. L’ETF tiene traccia dell’indice J.P Morgan EMBI Global Core, che comprende titoli di Stato di paesi come Arabia Saudita, Turchia, Qatar, Brasile, Indonesia e Filippine. Le obbligazioni di questo indice sono denominate in dollari. L’ETF è gestito da BlackRock e valeva circa 8,9 dollari nel secondo trimestre del 2022.

Lyxor ESG Euro Corporate Bond ETF

Se sei alla ricerca di titoli sostenibili da inserire nel tuo portafoglio, attraverso questo ETF puoi investire in obbligazioni di società europee con un elevato punteggio ambientale, sociale e di governance (ESG). L’ETF tiene traccia dell’indice Bloomberg Barclays MSCI EUR Corporate Liquid SRI Sustainable, che comprende 2118 obbligazioni societarie. È espresso in euro e le obbligazioni hanno scadenza di almeno un anno.  

Nell’indice si trovano nomi europei familiari come Total, BNP Paribas e Orange. Investendo in ETF come questo, il tuo portafoglio viene diversificato in un colpo solo e puoi ricevere interessi da molte obbligazioni societarie europee. L’ETF, gestito da Lyxor, valeva circa 806 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022.

Lyxor ESG Euro Corporate Bond ETF

Nell’indice si trovano nomi europei familiari come Total, BNP Paribas e Orange. Investendo in ETF come questo, il tuo portafoglio viene diversificato in un colpo solo e puoi ricevere interessi da molte obbligazioni societarie europee. L’ETF, gestito da Lyxor, valeva circa 806 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022.

iShares USD Treasury Bond 1-3yr ETF

Questo ETF investe in obbligazioni del Tesoro USA a breve termine. L’ETF si concentra sui titoli di Stato statunitensi a breve termine e segue l’ICE U.S. Treasury 1-3 Year Bond Index. Una raccolta contenente solo obbligazioni AAA statunitensi con scadenze da 1 a 3 anni. 

L’ETF mira a seguire la performance di un indice composto da titoli di Stato emessi dal Tesoro statunitense in dollari. I titoli di Stato non di un paese qualunque, ma del paese con la più grande economia del mondo. BlackRock gestisce l’ETF e complessivamente le obbligazioni in esso contenute avevano un valore di circa 8 miliardi di dollari.

Lyxor Euro Highest Rated Macro-Weighted Government Bonds ETF

Questo ETF consente di investire in obbligazioni governative della zona euro con il rating più elevato. L’ETF tiene traccia dell’indice MTS Mid Price Highest Rated Macro-Weighted All-Maturity. Le obbligazioni di questo indice hanno un rating AAA o AA e una scadenza di almeno un anno. 

Le obbligazioni tedesche sono sovrarappresentate nell’ETF, seguite da quelle francesi e olandesi. Se investi in questo ETF, puoi ricevere gli interessi di molte obbligazioni della zona euro attraverso un unico strumento. Nel primo trimestre del 2022, questo ETF (gestito da Lyxor) aveva un valore di circa 650 milioni di euro.

Cosa c’è da sapere sulle obbligazioni nel vostro piano di risparmio o portafoglio BUX?

In generale, il valore delle azioni oscilla più di quello delle obbligazioni. Pertanto, i movimenti e le negoziazioni sono maggiori e i rendimenti tendono ad essere più elevati rispetto alle obbligazioni. Ma lo stesso si può dire del rischio che si corre.

Sarebbe pertanto possibile sostenere che più tempo si ha a disposizione per raggiungere i propri obiettivi di investimento, più rischio si può assumere e quindi più titoli si possono inserire nel proprio portafoglio. Se hai meno tempo e sei più avverso al rischio, puoi includere qualche obbligazione. Le azioni e le obbligazioni sono diverse tra loro, ma possono essere ben integrate.

Non hai ancora un piano di accumulo con BUX?

Entra nell’app, crea un piano di accumulo in pochi minuti e metti il pilota automatico ai tuoi investimenti. Depositando ogni mese un importo fisso, puoi sfidare la volatilità dei mercati, costruire un patrimonio a lungo termine e far fronte all’inflazione.

Tutti i punti di vista, le opinioni e le analisi presentati in questo articolo non devono essere considerati consigli di investimento personale e gli investitori al dettaglio dovrebbero prendere le proprie decisioni o chiedere una consulenza indipendente. Questo articolo non è stato redatto in conformità con i requisiti legali volti a promuovere la ricerca indipendente sugli investimenti ed è considerato comunicazione di marketing.

Caricamento in corso