German auto

Idrogeno Ideale

18 titoli

  • Air Products & Chemicals
  • Air Liquide
  • Linde
  • Cummins
  • Bloom Energy
  • Ballard
  • Plug Power
  • Thyssenkrupp
  • Ford
  • Toyota
  • Volkswagen
  • Daimler
  • BMW
  • Enbridge
  • Kinder Morgan
  • TC Energy
  • Williams Companies
  • NextEra Energy
Vedi tutte le liste tematiche

Idrogeno: il prossimo grande trend di investimento?

Lì’idrogeno è al centro della ricerca scientifica per la sostenibilità e potrebbe essere il prossimo grande protagonista sia per la protezione dell’ambiente che per l’economia. Al summit dell’ONU per il clima che si è tenuto lo scorso novembre in Scozia sono stati presi impegni per ridurre l’inquinamento e raggiungere le emissioni zero nei prossimi anni.

L’idrogeno potrebbe aiutare a raggiugnere questi obiettivi. Non solo per alimentare le auto, ma anche come fonte di energia alternativa. L’idrogeno è invisibile, inodore, non tossico, più leggero dell’aria e abbondante sul pianeta. Si trova anche in un’ampia varietà di composti e sostanze chimiche, come ad esempio il petrolio, il gas, i biocarburanti, i fanghi di depurazione e persino nell’acqua.

Il boom dell’idrogeno è in arrivo?

Secondo un analisi del World Energy Council (WEC), almeno 20 paesi hanno già adottato una strategia nazionale per l’idrogeno oppure stanno per farlo.

Anche grandi potenze economiche come Giappone, Russia, Cina, Francia, Corea del Sud, Spagna e Portogallo stanno valutando una strategia. La ricerca e lo sviluppo sono in corso e questo potrebbe innescare un boom per molte aziende.

Produttori di idrogeno

Il bello dell’idrogeno è il fatto di essere versatile. Può essere convertito in combustibile, gas naturale sintetico o usato direttamente per generare elettricità. Le aziende che producono idrogeno e le loro fornitrici potrebbero essere tra le prime a guadagnarci se le case automobilstiche decidessero di costruire veicoli a idrogeno. Tra queste società ci sono, ad esempio, Air Products & Chemicals, Air Liquide e Linde.

Elettrolizzatori e celle a combustibile

Le celle a combustibile sono una vera sfida quando si parla di idrogeno. Non solo l’idrogeno è difficile da gestire, ma può essere pericoloso, motivo per cui le celle a combustibile devono essere particolarmente sicure. Le aziende che li producono in modo sicuro potrebbero beneficiare in futuro di una forte domanda. Tra queste ci sono società come Cummins, Bloom Energy, Ballard e Plug Power.

Un’altra importante realtà potrebbe unirsi alla competizione nel 2022. Secondo Bloomberg, la società tedesca Thyssenkrupp intende scorporare la propria unità di elettrolisi e quotarla in borsa. Quest’unità, chiamata Uhde Chlorine Engineers, in joint venture con la società italiana De Nora, sta contribuendo alla costruzione di nuovi impianti di produzione di idrogeno.

Idrogeno nelle auto

Le celle a combustibile possono anche essere integrate nelle auto, consentendo loro di funzionare a idrogeno. Ciò potrebbe sbloccare nuove innovazioni, perché c’è il potenziale per ottenere un’autonomia maggiore rispetto alle auto elettriche alimentate a batteria. Toyota e Hyundai hanno già sul mercato veicoli a celle a combustibile a idrogeno. Mercedes ha eseguito un test pilota e ha altri modelli in lavorazione. Quindi tieni d’occhio titoli come Ford, Toyota, Volkswagen, Daimler e BMW.

Società dei gasdotti

Naturalmente anche l’idrogeno deve essere trasportato da un punto all’altro. E questo è un altro processo al quale occorre prestare molta attenzione, perché l’idrogeno è infiammabile se combinato con l’ossigeno. Al di sopra di un certo rapporto, la miscela può essere esplosiva. Gli esperti ritengono che l’idrogeno sia meno pericoloso di altri carburanti per auto, ma la cautela è comunque necessaria. Tra le società che trasportano idrogeno ci sono, per esempio: Enbridge, Kinder Morgan, TC Energy e Williams Companies.

Fornitori

Come accennato, l’idrogeno non è usato solo per le auto e le celle a combustibile, ma anche per produrre energia. Questo aspetto è particolarmente interessante per quanto riguarda la protezione dell’ambiente e la lotta contro la crisi climatica, perché i combustibili fossili e il gas naturale potrebbero essere ampiamente sostituiti dall’idrogeno. Aziende come NextEra Energy stanno lavorando proprio in questa direzione.

Nessuno sa ancora se l’idrogeno sarà davvero al centro di una nuova rivoluzione. Ma sappiamo già che molti paesi e molte aziende ci stanno lavorando, in alcuni casi con grande successo. Quindi sarà interessante tenere d’occhio questo settore da vicino.

Tutte le opinioni e le analisi espresse in questo articolo non devono essere considerate come consigli di investimento personali e ogni investitore dovrebbe prendere le proprie decisioni individuali o chiedere una consulenza indipendente. Questo articolo non è stato redatto in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca sugli investimenti ed è considerato una comunicazione di marketing.

Caricamento in corso