Il bear market è arrivato: e ora che facciamo?

Sebbene l’S&P 500 sia ufficialmente entrato in territorio di bear market dal 13 giugno (avendo perso oltre il 21% nel 2022) e nonostante il Nasdaq sia in calo di oltre il 30%, JPMorgan e Credit Suisse ipotizzano che da qui a fine anno l’S&P 500 possa salire di 30 punti percentuali. 

Per essere chiari, “bear market” è un termine usato per indicare che il mercato è calato di oltre il 20%. Dalla seconda guerra mondiale ad oggi, l’S&P 500 ha registrato 13 cicli del genere, incluso il presente. Calo che implica che le azioni statunitensi ora sono più economiche di quanto non fossero a gennaio.

Lo stesso sta accadendo in Europa, con l’EuroStoxx 50 che ha perso oltre il 18% nel 2022. Nel resto del mondo, la situazione è molto simile. La domanda che ci si pone ovviamente è: come comportarsi in un contesto simile?

Un po’ di contesto

Poco fa abbiamo detto che l’S&P 500 è sceso dai suoi massimi di oltre il 20%. È dunque legittimo supporre che, quand’anche tu avessi un portafoglio superdiversificato, la tua situazione finanziaria sia peggiorata rispetto allo scorso anno. 

In casi come questo è facile farsi prendere dal panico e ignorare la tendenza del mercato a medio/lungo termine. Bisogna infatti ricordarsi che negli ultimi 5 anni l’indice ha reso quasi il 70%, dividendi inclusi. Fatto che suggerisce che, come sempre, la cosa migliore da fare sia di mantenere la calma e attenersi a una visione di lungo periodo.

Come mostra la tabella seguente, i bear market hanno un inizio e una fine. Ma come investire ora, con la volatilità causata dall’inflazione diffusa, i tassi di interesse in aumento, i problemi irrisolti nelle catene di approvvigionamento e la guerra in Ucraina?

S&P 500 mercati ribassisti dal 1928

Fonte: S&P Dow Jones Indices

Buon momento per creare un piano di investimento

Abbiamo visto che i mercati sono meno cari rispetto all’inizio del 2022 e che JP Morgan, il primo istituto bancario negli Stati Uniti, assicura che i profeti di sventura non dovrebbero essere ascoltati. Se investi un po’ ogni mese, puoi diluire la volatilità del mercato. Il miglior modo per farlo è il cosiddetto dollar cost averaging, dove ogni mese dedichi la stessa cifra per acquistare azioni o ETF, indipendentemente dall’andamento del mercato. Così, quando le azioni diventando piu economiche compri di più e viceversa.

Con BUX Zero puoi investire in automatico creando il tuo piano di investimento, scegliendo i titoli e gli ETF che ti interessano di più, scegliendo il contributo mensile che desideri e beneficiando dei nostri investimenti frazionati, che ti permettono di diversificare il tuo portafoglio spendendo meno che acquistando ETF o azioni interi.

Ricorda che la chiave di ogni buon investitore consiste nel pensare sempre a lungo termine. Se osservi il valore dell’indice MSCI dal 1978 ad oggi (indice composto da oltre 1.500 società di 23 paesi sviluppati) o quello dell’S&P 500 dal 1871 ad oggi, vedrai che entrambi hanno avuto i loro alti e bassi, ma siccome l’economia è cresciuta, entrambi gli indici sono cresciuti progressivamente.

Come investire a lungo termine in questo scenario?

Buona domanda! In questa situazione inflazionistica, alcune società tendono a fare meglio di altre. I due settori generalmente considerati in crescita sono la tecnologia e il consumo discrezionale. D’altra parte, i settori finanziario, industriale, energetico e dei consumi di base sono considerati settori di valore.

Con BUX Zero puoi anche investire in vari ETF a reddito fisso che offrono esposizione a obbligazioni societarie e governative. Uno di questi è l’ETF USD Inflation-Linked Bonds (Lyxor), che replica l’indice Bloomberg Barclays US Inflation Linked Bonds, un indice basato su obbligazioni AAA statunitensi.

Li trovi all’interno dell’app nella sezione ETF. Puoi aggiungere quelli che ti interessano al tuo piano di investimento, insieme alle tue azioni preferite. Ah, e ricorda che puoi avere più piani di investimento attivi contemporaneamente!

Mantieni la calma e pensa a lungo termine

È importante ricordare quanto segue quando si investe a lungo termine:

  • Contribuire con un importo mensile a un piano di investimento è un ottimo modo per evitare la volatilità del mercato, creare ricchezza a lungo termine e combattere l’inflazione.
  • In BUX Zero puoi creare un piano di investimento utilizzando un investimento frazionato, che ti consente di avere un portafoglio ben diversificato a un costo inferiore.

Nel lungo periodo, mantenere la calma durante picchi e cali spesso funziona meglio che cercare di prevedere il mercato leggendo le news. In qualsiasi caso, la cosa migliore è continuare con i nostri piani, concentrandosi su obiettivi a lungo termine, con un occhio a cinque, dieci o vent’anni.

Tutte le opinioni e le analisi espresse in questo articolo non devono essere considerate come consigli di investimento personali e ogni investitore dovrebbe prendere le proprie decisioni individuali o chiedere una consulenza indipendente. Questo articolo non è stato redatto in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l’indipendenza della ricerca sugli investimenti ed è considerato una comunicazione di marketing.

Caricamento in corso